I contributi devono essere pagati entro 30 giorni dall’arrivo –  Il Ministero dell’Interno ha finito l’inoltro di tutte le domande che sono state registrate dall’Istituto di previdenza sociale. Di conseguenza è stato assegnato un numero per ogni rapporto di lavoro, contraddistinto dai numeri iniziali 8912 e un numero progressivo di altri 6 numeri.

Considerato che nella domanda non era specificata la retribuzione, l’Inps ha calcolato i contributi prendendo come riferimento l’importo minimo indicato nel CCNL di riferimento che comunque non inferiore all’assegno sociale mensile (429 euro) e con un orario non inferiore alle 20 ore settimanali.

Il pagamento dei contributi potrà avvenire tramite MAV, che sono stati inviati a casa del datore di lavoro e con le seguenti scadenze:

2/2012 – contributi dal 9 maggio al 30giugno – scaduto il 10/07/2012
3/2012 – contributi dal 1 luglio al 30 settembre – scaduto il 10/10/2012
4/2012 – contributi dal 1 ottobre al 31 dicembre – da pagare dal 1° al 10 gennaio 2013.

Il pagamento dei contributi è indispensabile per poter proseguire la pratica di regolarizzazione, perchè la ricevuta dell’avvenuto pagamento sarà richiesto durante la convocazione allo Sportello Unico.