Il mancato pagamento significherebbe non portare avanti la regolarizzazione – Dovranno essere pagati entro il 16 novembre 2012 i contributi Irpef relativi alle retribuzioni arretrate di almeno sei mesi che dovrebbero andare da maggio ad ottobre. Il pagamento si riferisce alla sanatoria 2012, che ha coinvolto migliaia di stranieri a cui è stata fatta la domanda di regolarizzazione da parte dei datori di lavoro.

Attenzione: questo non riguarda il lavoro domestico, perchè in questo caso verranno inviati i bollettini MAV da pagare direttamente a casa. Riguarda invece la regolarizzazione per i lavoratori subordinati di altri settori, che secondo il Ministero dell’Interno sono oltre 18mila in tutta Italia.

Come già spiegato più volte il pagamento dei contributi per i lavoratori per entrambe le tipologie (domestico e subordinato), è un tassello fondamentale per portare a termine la procedura di regolarizzazione. All’atto della convocazione di entrambi allo Sportello Unico, il funzionario chiederà di prendere visione della prova del pagamento degli stessi, nonché dell’autocertificazione delle passate retribuzioni.

 

fonte: immigrazione.biz