DOCUMENTI E DATI DEL DATORE DI LAVORO (può essere un cittadino italiano o dell’Unione Europea, ovvero uno straniero regolarmente soggiornante in Italia):

▲ Documento valido (carta d’identità italiana o di uno Stato dell’UE, patente di guida, passaporto);
▲ Permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o Carta di soggiorno (se il datore di lavoro non è di uno Stato dell’Unione Europea);
▲ Copia pagine riportanti dati anagrafici e scadenze del Passaporto (se il datore di lavoro è straniero);
▲ Certificazione della struttura sanitaria pubblica o copia del certificato medico dove si attesta che la persona da assistere è affetta da handicap (da presentare successivamente NEL CASO DI ASSUNZIONE BADANTE);
▲ Copia della carta di identità e del codice fiscale dell’assistito (nel caso in cui il datore di lavoro sia diverso dalla persona assistita NEL CASO DI ASSUNZIONE BADANTE).
▲ Recapito telefonico del datore di lavoro;
▲ Codice fiscale del datore di lavoro;
▲ 1 Marca da bollo da 14,62 euro;
▲ Ricevuta del pagamento del contributo forfetario di 1.000,00 euro ( la compilazione del modello F24 viene fatta dal sindacato).

DOCUMENTI E DATI DEL LAVORATORE :

▲ Documentazione che dimostra la presenza della badante in Italia prima del 31/12/2011;
▲ Copia del passaporto valido (solo le pagine scritte)
▲ Codice Fiscale (se in possesso del lavoratore.

QUALE E’ IL REDDITO MINIMO CHE DEVE DIMOSTRARE IL DATORE DI LAVORO?

I datori di lavoro dovranno dimostrare un livello di reddito sufficiente. Saranno richiesti:
– 30.000 euro in caso di persone fisiche, enti o società, risultanti dal reddito imponibile dell’ultima dichiarazione dei rediti, dal fatturato, o bilancio di esercizio precedente. La valutazione sulla capacità economica, nel caso in cui l’impresa fosse di nuova costituzione, e quindi non avesse ancora completato il primo esercizio d’imposta e non vi fosse una dichiarazione dei redditi di riferimento, dovrà tenere conto del fatturato previsto;
– 20.000 euro per l’emersione di un lavoratore domestico in caso di nucleo familiare composto da un solo soggetto percettore di reddito;
– 27.000 euro quando il nucleo familiare che assume un lavoratore domestico sia composto da più persone. Il coniuge ed i parenti entro il 2° grado potranno concorrere alla determinazione del reddito anche se non conviventi;
Non dovranno dimostrare un reddito sufficiente i datori di lavoro che regolarizzano un lavoratore addetto all’assistenza di una persona affetta da patologie o handicap (badante). In tale caso dovrà essere rilasciata una dichiarazione di non autosufficienza rilasciata da una struttura sanitaria o da medico convenzionato con il SSN rilasciata prima della presentazione della domanda. Non sarà necessario produrre tale documentazione in caso di possesso di certificazione di invalidità.

COME DIMOSTRARE DI ESSERE PRESENTI SUL TERRITORIO ITALIANO DA PRIMA DEL 31 DICEMBRE 2011 

Aspettando le opportune precisazioni, e salvo anche eventuali modifiche da parte delle Istituzioni, possiamo elencare in sintesi quelli che momentaneamente possono essere considerati i documenti validi:

▲ Timbro di entrata sul passaporto
▲ Permesso di soggiorno scaduto
▲ Decreto di espulsione
▲ Atto Notarile
▲ Richiesta di asilo
▲ Referto di Pronto Soccorso
▲ Tessera STP(Straniero temporaneamente presente)
▲ Certificato di ricovero ospedaliero
▲ Codice Fiscale
▲Iscrizione a scuola di un figlio
▲ Mensa scolastica di un figlio
▲ Contravvenzione (multa), atti giudiziari ed eventuali denunce per reati non ostativi
▲ Denuncia, (esempio: smarrimento documenti..)
▲ Documentazione relativa alla Sanatoria 2009